RANICA (BG)

MONUMENTO COVID-19

2021

Concorso pubblico

-

V° Classificato

-

Il delicato momento storico e l’estrema precarietà che si sta vivendo invita ad una profonda riflessione riguardo tematiche che forse in precedenza sono state date per scontate. La solitudine diviene purtroppo protagonista di lunghe giornate grigie, nelle quali ci si è trovati confinati all’interno di realtà scomode, lontani dai propri affetti, vuoti, privi di quel sentimento e slancio vitale che caratterizza l’uomo e di cui ne è linfa vitale.
Il sentimento di incertezza aleggia e sconvolge gli equilibri precari; solitudine, lontananza ed isolamento divengono condizioni sempre più protagoniste di uno scenario incerto di sofferenza e svuotamento.
Le mura domestiche divengono sia limite invalicabile, simbolo di reclusione e confinamento, ma soprattutto luogo d’espressione di quel sentimento di attesa che caratterizza la speranza e l’unione, rappresentazione di collettività e vicinanza, che permettono di superare ogni scoglio.
L’appartenenza ad una comunità e il sostegno divengono protagonisti e motori inconsapevoli, spinte vitali verso una volontà di rivalsa, testimonianza di un attaccamento alla vita estremo, espressione di libertà e speranza..

Atelier GM6_20181009.png

In collaborazione con: