COURRENDLIN (CH)

SCUOLA MEDIA E SUPERIORE

2020

Concorso internazionale

-

Nell’approcciare la tematica dell’ampliamento del complesso scolastico di Courrendlin si è deciso di focalizzarsi principalmente sulla base dell’analisi della costruzione esistente. Essa risulta diversificata e sregolata oltre che, specialmente nel costruito esistente, diffusa nello spazio in maniera non chiara e non circoscritta. Da ciò, la volontà è stata prevalentemente quella di creare una proposta che andasse, una volta distribuita nel lotto assegnato, ad espandersi con un linguaggio leggibile ed elegante all’interno del nuovo impianto, quindi ad unificare la grande separazione presente tra gli stabili, che sono invece diversi ognuno tra loro e privi di un legame formale ed estetico. Si è oltretutto voluto agire tramite la creazione di due edifici per ogni fase (A e B) quindi per un totale di 4 edifici indipendenti. In grado così di essere maggiormente distribuiti nello spazio della scuola e di poter concorrere all’effetto distributivo voluto. 

Per esporre adeguatamente questa idea si è voluto agire creando un elemento dall’aspetto formale e visivo forte e dotato di grande staticità esteriore. Per estremizzare questo concetto si è ulteriormente voluto dividere l’estetica dei nuovi immobili in due parti. Una più monolitica e priva di aperture, uno “zoccolo” come connessione tra l’immobile passato e l’ampliamento della scuola stessa, e una parte più movimentata, che ne tiene i connotati statici e materici ma in grado di “vibrare” con il suo ritmo frammentato e le sue aperture, nascoste da un tendaggio in grado di mimetizzare, in valore formale, la staticità e il suo essere monolitico del nuovo edificio.

Immagini: dimavisualization

Atelier GM6_20181009.png

In collaborazione con: